Home > Astronautica > Expedition 30 in partenza.

Expedition 30 in partenza.


Sono in fase di completamento i preparativi per il lancio di mercoledì 21 dicembre 2012 di una Soyuz diretta verso la stazione spaziale internazionale. L’equipaggio della Soyuz TMA-03M, che contribuirà a riportare a 6 il numero dei residenti della ISS, è composto da veterani: il comandante Oleg Kononenko (Roscosmos) e gli ingegneri di volo Andre Kuipers (ESA) e Donald Pettit (NASA).

Il lancio dal cosmodromo di Baikonur è previsto per le 14:16 CET, per un docking sul modulo Rassvet della ISS programmato per venerdì pomeriggio. A riceverli sulla stazione spaziale internazionale ci saranno il comandante della Expedition 30 Dan Burbank, il comandante della Soyuz TMA-22 Anton Shkaplerov e l’ingegnere di volo Anatoly Ivanishin, i quali hanno raggiunto la ISS lo scorso 13 novembre.

La missione Soyuz TMA-22 era originariamente prevista per lo scorso settembre, con l’equipaggio della Soyuz TMA-03M che avrebbe dovuto seguirla a metà novembre. Il fallimento del lancio di una Progress, che monta un terzo stadio identico a quello utilizzato nei lanci con equipaggio, avvenuto il 24 agosto 2011, ha però scombinato i piani originari.

Kononenko ha già passato 199 giorni in orbita come membro dell’Expedition 17 nel 2008. Kuipers è stato 11 giorni a bordo della ISS nel 2002 durante una missione di breve durata su una Soyuz, mentre Pettit è stato membro dell’Expedition 6 per una missione durata 5 mesi e mezzo nel 2002-2003. Era a bordo della stazione spaziale durante il tragico rientro del Columbia dalla missione STS-107. Successivamente ha fatto parte dell’equipaggio di Endeavour durante la missione STS-126 verso la ISS nel 2008.

Tra i momenti salienti dell’Expedition 30 è prevista la prima visita di una navicella cargo commerciale sulla ISS. Il lancio della capsula Dragon, sviluppata da Space Exploration Technologies (SpaceX), è previsto da Cape Canaveral per il 7 febbraio 2012. Diversamente da quanto avviene per i veicoli cargo russi (Progress) e quelli europei (ATV), le capsule commerciali di SpaceX (e successivamente quelle di Orbital Sciences) non effettueranno un docking automatico sul lato russo, ma verranno invece catturate dal braccio robotico della ISS e agganciate manualmente ai portelli del lato “internazionale” della stazione orbitante, in maniera analoga a quanto avviene per il veicolo giapponese HTV.

Immagine (C): NASA

[Tratto da Astronautinews – Matteo Carpentieri]

Sono in fase di completamento i preparativi per il lancio di mercoledì 21 dicembre 2012 di una Soyuz diretta verso la stazione spaziale internazionale.

Annunci
Categorie:Astronautica Tag:,
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: